Quinoa
La Quinoa (Chenopodium quinoa) è una pianta erbacea facente parte della stessa famiglia di barbabietole e spinaci, ma spesso scambiata per un cereale, per i suoi chicchi che la rendono molto simile al riso o simili.
Per gli Inca era un alimento talmente prezioso da essere soprannominata “Madre di tutti i semi“. È un alimento benefico e molto versatile in cucina.
Quinoa

Ma è realmente un superfood?

La sua diffusione dal Sudamerica alle tavole di tutto il mondo è solo una questione di moda? Le mode passano, ma ciò che rimane sono le proprietà nutritive e i benefici per la salute derivanti dalla quinoa. Cerchiamo di capire perchè è considerata un superfood, cioè un alimento supernutriente.
Possiamo considerare la quinoa un vero e proprio simbolo della biodiversità nelle Ande. Le popolazioni autoctone la scelgono da sempre come base della propria alimentazione. Assieme all’amaranto, la quinoa è considerata uno dei cibi che potrebbe salvare il mondo dalla fame, per la sua ricchezza di elementi nutritivi preziosi.
Quinoa
Recentemente la scienza ne ha approfondito le proprietà nutrizionali ed i benefici per la salute. Alcuni degli studi condotti finora sulla Quinoa hanno evidenziato che questo alimento contiene tutti gli amminoacidi essenziali che abbiamo bisogno di ricavare dal cibo per la produzione delle proteine. La Quinoa, inoltre, riassume in un unico alimento le migliori caratteristiche nutrizionali presenti nei cereali e nei legumi: i cereali sono carenti di alcuni amminoacidi essenziali che invece sono presenti nei legumi, e viceversa.
Il suo consumo è adatto a tutti, anche a chi soffre di celiachia, dato che è priva di glutine. È ricca di antiossidanti, è un’ottima fonte di calcio, ha ottime proprietà nutritive, è un alimento con un buon valore energetico, ma nello stesso tempo leggero e digeribile.
Inoltre la quinoa ha un indice glicemico considerato basso, pari a 53, ed alcuni studi stanno approfondendo la sua utilità nella prevenzione e nella gestione del diabete di tipo 2 e per migliorare il metabolismo.
Quinoa

Quinoa e fame nel mondo

La FAO (Food and Agriculture Organization) ha dichiarato il 2013 ‘Anno internazionale della Quinoa’ perché proprio questo alimento può avere un ruolo importante nella lotta alla fame ed alla malnutrizione. L’importante è che la sua coltivazione avvenga nel rispetto dell’ambiente, dei contadini e delle popolazioni locali. La quinoa è stata fondamentale per le popolazioni andine pre-colombiane, seconda solo alla patata.
La quinoa è utilizzabile per preparare dei primi piatti, basta risciacquarla e poi cuocerla come la pasta o il riso, ma è anche ottima da aggiungere a zuppe e ripieni. Inoltre le popolazioni andine ne macinano i semi per ottenere una farina con cui preparare il pane.
Quinoa

La quinoa è sostenibile?

Ultimamente sul web si è discusso molto dell’impatto della quinoa sull’ambiente. La coltivazione di quinoa è diventata insostenibile? Vogliamo sottolineare che qualsiasi coltivazione intensiva con impiego di erbicidi e pesticidi può causare notevoli danni all’ambiente e che l’ambito riguardante l’agricoltura intensiva più aggressiva verso gli ecosistemi è legata alla produzione su larga scala di legumi e cereali destinati alla produzione di mangimi per gli animali da allevamento. Alimenti che invece potrebbero essere utilizzati per sfamare direttamente le popolazioni in difficoltà.
Per quanto riguarda la coltivazione della Quinoa dobbiamo ricordare che esiste un circuito virtuoso legato al commercio equo e solidale per una produzione agricola rispettosa sia dell’ambiente che delle popolazioni locali e che se vogliamo essere certi che la quinoa che acquistiamo sia sostenibile, è consigliabile sceglierla nel mercato equosolidale.
Per variare la nostra alimentazione non occorre mangiare quinoa tutti i giorni, basta seguire il buonsenso: ad esempio possiamo consumare di tanto in tanto la quinoa in alternanza ad altri semi e cereali, come il miglio, il riso, il grano, il farro, il grano saraceno e l’orzo, da abbinare a verdure e legumi nei nostri piatti.
Quinoa
rimaniamo in contatto!

No spam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment